LUCE BLU, RAGGI UV E LUTINA

Lutina e Luteina.

Sono due cose ben diverse anche se riguardano entrambe la stessa sfera: l’occhio.

La Lutina

È un materiale con cui sono fatti alcuni tipi di lenti.

È particolare sul mercato perché fa passare solo il 5.89% delle radiazioni dannose, quando le normali lenti con trattamenti contro la luce blu, ne fanno passare almeno il 35%.

La Luteina

È una molecola di origine naturale che però non viene sintetizzata dall’uomo, quindi deve essere assunta tramite la dieta per il fabbisogno giornaliero.

Localizzata nella zona centrale della retina, nella macula, la luteina assorbe la luce ad alta energia per proteggere l’occhio, schermando la retina dal suo passaggio.

Ma si trova anche nel cristallino, dove contrasta l’ossidazione responsabile della cataratta.

E può essere assunta per favorire la guarigione e proteggere gli occhi in caso di congiuntivite o secchezza oculare.

Ha quindi un’azione antiossidante: quando gli ultravioletti e la luce penetrano l’occhio si formano i radicali liberi che danneggiano le strutture biologiche dell’occhio.

La Luteina deve inibire questo processo.

La Lutina è in grado di bloccare i raggi fino a 420 nm, permettendo così una riduzione dello stress ossidativo e un minore deterioramento della Luteina.

Ma cos’è questo stress ossidativo?

È un’alterazione che si produce nei tessuti in seguito ad un eccesso di agenti ossidanti, le cui conseguenze sono:

  • Alterazioni metaboliche
  • Invecchiamento
  • Danno e morte cellulare

Quali sono i reali benefici di una lente Lutina rispetto a un altro tipo di lente?

  • Assorbimento totale della luce blu
  • Assorbimento totale della radiazione ultravioletta
  • Riduzione dell’abbagliamento
  • Migliore contrasto visivo
  • Prevenzione di malattie oculari causate da raggi uv, come:
    • Cataratta
    • Retinopatia
    • Maculopatia
    • Uveite

E se nella tua dieta non assumi abbastanza luteina?

Si trova principalmente nei vegetali gialli e in quelli verdi, sei sicuro di immagazzinarne nella giusta quantità?

Conviene correre ai ripari, perché la cataratta, la congiuntivite, la retinite pigmentosa e la degenerazione maculare senile sono le dirette conseguenze degli UV.

Dove sono gli UV e la luce blu nella nostra vita quotidiana?

La vita di oggi è scandita dall’uso di:

  • PC
  • Tablet
  • Smartphone
  • dispositivi a LED
  • lampadine luce bianca a Led
  • sole

Gli schermi non sono mai stati parte integrante della nostra vita quotidiana tanto come adesso, e a partire già dall’ adolescenza, infatti il 64 % dei ragazzi  già prima dei 12 anni possiede un computer, un cellulare, un tablet, uno smartphone. E sicuramente, quando si smette di guardare il tablet, giunge l’ora di accendere la TV…

Poi, le lampadine a luce bianca a Led sono sempre più diffuse anche perché sono a basso consumo (anche per il portafogli!).

E se non sei in un luogo chiuso, ma decidi di prenderti una pausa per rilassare gli occhi, c’è il sole!

Quali sono i disturbi provocati da un’esposizione continua alla luce blu?

  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Cali di attenzione

Questi disturbi sono legati al ciclo circadiano, in quanto la luce blu è in grado di inibire la produzione di melatonina, responsabile dell’equilibrio sonno-veglia.

  • Infiammazioni della cornea
  • Infiammazioni della congiuntiva
  • Mal di testa

Tu stesso pensa a quante ore della tua giornata trascorri davanti a uno schermo, per lavoro, per relax, per diletto.

Oltre alla protezione, Lutina porta i tuoi occhi ad una visione di più alto livello.

A questo punto, non aggiungo altre parole:

“L’unico modo per fare qualcosa è smettere di parlare e agire” (Walt Disney).

Scroll Up

Informativa

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.
Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.