COS’È

A SCUOLA
DI OCCHIALI?

A scuola di occhiali è una rubrica basata su diversi canali, di informazioni gratuite sul mondo degli occhiali, che deriva dalla mia esperienza di Ottico e dai casi reali che mi capitano ogni giorno nell’esercizio della mia professione.

COS’È

A SCUOLA
DI OCCHIALI?

A scuola di occhiali è una rubrica basata su diversi canali, di informazioni gratuite sul mondo degli occhiali, che deriva dalla mia esperienza di Ottico e dai casi reali che mi capitano ogni giorno nell’esercizio della mia professione.

Chi sono?

Mi chiamo Renzo Bardi e gestisco insieme alla mia famiglia lo storico negozio di ottica a Lerici (SP).

Divido il mio tempo tra il mio team lavorativo, composto da mia mamma, i miei fratelli Annalisa e Federico e i miei collaboratori e il mio team familiare, di cui fanno parte mia moglie Marta e i miei bimbi Pietro e Cecilia.


Sapevo già da piccolo cosa volevo fare da grande, così dopo il liceo, mi sono iscritto alla scuola di ottica e dopo 3 anni ne sono uscito con la stessa determinazione immutata, di fare qualcosa di grande con quello cheavevo tra le mani.


Nel 2000 sono entrato a far parte della società dello storico negozio di famiglia, aperto nel 1946 da mio nonno e portato avanti negli anni dai miei genitori.

Con la passione, i sacrifici e la soddisfazione che ho respirato negli anni della mia crescita, mi sono dedicato al mio lavoro, con lo stesso coinvolgimento che ho sempre vissuto nella mia famiglia.

Ho imparato l’importanza di sognare in grande, pur rimanendo con i piedi in terra, proprio da mio nonno, che negli anni di sofferenza del dopoguerra, ha avuto il coraggio e la lungimiranza di investire in una nuova attività.

E così, questi miei ultimi 20 anni sono stati una continua sfida: investimenti di tempo, soldi e persone, per arrivare dove sono oggi.

Ma questa non è la mia meta, sono ancora in viaggio e questo blog è un punto di ristoro, di incontro e condivisione.

Chi sono?

Mi chiamo Renzo Bardi e gestisco insieme alla mia famiglia lo storico negozio di ottica a Lerici (SP).

Divido il mio tempo tra il mio team lavorativo, composto da mia mamma, i miei fratelli Annalisa e Federico e i miei collaboratori e il mio team familiare, di cui fanno parte mia moglie Marta e i miei bimbi Pietro e Cecilia.

Sapevo già da piccolo cosa volevo fare da grande, così dopo il liceo, mi sono iscritto alla scuola di ottica e dopo 3 anni ne sono uscito con la stessa determinazione immutata, di fare qualcosa di grande con quello che
avevo tra le mani.

Nel 2000 sono entrato a far parte della società dello storico negozio di famiglia, aperto nel 1946 da mio
nonno e portato avanti negli anni dai miei genitori
.

Con la passione, i sacrifici e la soddisfazione che ho respirato negli anni della mia crescita, mi sono dedicato al mio lavoro, con lo stesso coinvolgimento che ho sempre vissuto nella mia famiglia.

Ho imparato l’importanza di sognare in grande, pur rimanendo con i piedi in terra, proprio da mio nonno, che negli anni di sofferenza del dopoguerra, ha avuto il coraggio e la lungimiranza di investire in una nuova attività.

E così, questi miei ultimi 20 anni sono stati una continua sfida: investimenti di tempo, soldi e persone, per arrivare dove sono oggi.

Ma questa non è la mia meta, sono ancora in viaggio e questo blog è un punto di ristoro, di incontro e condivisione.

Articoli

lenti fotocromatiche

UV E LENTI FOTOCROMATICHE

Torno a parlare di lenti fotocromatiche perché soprattutto in questo periodo dell’anno è necessario proteggere gli occhi. Perché proprio in estate, nel periodo da maggio

LEGGI TUTTO »
occhiali

14 ERRORI COMUNI

Sono quasi certo che dopo aver letto questo articolo, dovrai ammettere che anche tu hai commesso almeno 8 dei 14 errori (che sono più del

LEGGI TUTTO »

PERCHÈ

LO FACCIO?

Sono qui per condividere e analizzare la mia casistica quotidiana per arrivare dal problema alla soluzione. Perché in 20 anni di attività a tu per tu con le persone e gli occhiali, mi sono capitate situazioni particolari, da cui ho imparato molto.

Nel mio lavoro di ogni giorno ho prescritto più di 7000 occhiali, per questo voglio parlarti dei segreti, dei trucchi e delle strategie per aiutarti a sciogliere i tuoi dubbi prima della scelta dei tuoi prossimi occhiali.

PERCHÈ

LO FACCIO?

Sono qui per condividere e analizzare la mia casistica quotidiana per arrivare dal problema alla soluzione.
Perché in 20 anni di attività a tu per tu con le persone e gli occhiali, mi sono capitate situazioni particolari, da cui ho imparato molto.

Nel mio lavoro di ogni giorno ho prescritto più di 7000 occhiali, per questo voglio parlarti dei segreti, dei trucchi e delle strategie per aiutarti a sciogliere i tuoi dubbi prima della scelta dei tuoi prossimi occhiali.

I MOTIVI SONO PRINCIPALMENTE 3

Per svelarti segreti che altri non ti dicono.

Ci sono colleghi che preferiscono vendere ad ogni costo, ovviamente per realizzare un profitto immediato.
Può essere un approccio giustificato, dopotutto investiamo molto nel negozio e mai come oggi è necessario rientrare delle spese sostenute.


Ci sono però, anche professionisti che preferiscono una verità scomoda, che non paga nell’immediato, ma a lungo termine: è la base della fiducia.


Questa rubrica è nata proprio per dirti le cose come stanno, quando ti fai gli occhiali, quando sei indeciso se cambiarli, quando gli occhiali che hai fatto non ti soddisfano e quando i tuoi occhiali sono perfetti (e vuoi che continuino ad esserlo!).

Attenzione: non sono qui per venderti un prodotto o pubblicizzarlo, non sono pagato dalle aziende per sponsorizzarle, vedimi piuttosto come un pignolo utente che fa recensioni puntigliose!

Sono qui per dirti come funziona un articolo e quando non funziona, dopotutto lo maneggio da tutta la vita, anche da prima che l’ottica fosse il mio lavoro, anche da prima che portassi gli occhiali: da piccolo erano i miei giocattoli, quando esistevano solo 3 brands e gli occhiali erano brutti!

I MOTIVI
SONO PRINCIPALMENTE 3

Per svelarti segreti che altri non ti dicono.

Ci sono colleghi che preferiscono vendere ad ogni costo, ovviamente per realizzare un profitto immediato. Può essere un approccio giustificato, dopotutto investiamo molto nel negozio e mai come oggi è necessario rientrare delle spese sostenute.

Ci sono però, anche professionisti che preferiscono una verità scomoda, che non paga nell’immediato, ma a lungo termine: è la base della fiducia.

Questa rubrica è nata proprio per dirti le cose come stanno, quando ti fai gli occhiali, quando sei indeciso se cambiarli, quando gli occhiali che hai fatto non ti soddisfano e quando i tuoi occhiali sono perfetti (e vuoi che continuino ad esserlo!).

Attenzione: non sono qui per venderti un prodotto o pubblicizzarlo, non sono pagato dalle aziende per sponsorizzarle, vedimi piuttosto come un pignolo utente che fa recensioni puntigliose!

Sono qui per dirti come funziona un articolo e quando non funziona, dopotutto lo maneggio da tutta la vita, anche da prima che l’ottica fosse il mio lavoro, anche da prima che portassi gli occhiali: da piccolo erano i miei giocattoli, quando esistevano solo 3 brands e gli occhiali erano brutti!

Per aiutarti quando ti approcci agli occhiali.

Ogni giorno, molte persone che entrano nel mio negozio per la prima volta, noto che sono spaesate e confuse.

Con le idee troppo poco chiare.



Indecise se è necessario cambiare l’occhiale in uso, se fare un tipo di occhiale rispetto ad un altro, incerte anche sull’estetica dell’occhiale.

Il mio intento è proprio quello di chiarirti le idee con trucchetti ed espedienti, in modo che ti rapporti con sicurezza all’idea di un nuovo occhiale o vedi con altri occhi quello che usi.

Non sono un santone che ha in tasca la ricetta della felicità, sono un professionista che ti dice le cose come stanno (sempre nel campo dell’ottica!), perché le conosco, le ho toccate con mano e sperimentate sulla mia pelle: sono qui a riportarti quello che ho imparato.
Per aiutarti quando ti approcci agli occhiali.

Ogni giorno, molte persone che entrano nel mio negozio per la prima volta, noto che sono spaesate e confuse.
Con le idee troppo poco chiare.

Indecise se è necessario cambiare l’occhiale in uso, se fare un tipo di occhiale rispetto ad un altro, incerte anche sull’estetica dell’occhiale.

Il mio intento è proprio quello di chiarirti le idee con trucchetti ed espedienti, in modo che ti rapporti con sicurezza all’idea di un nuovo occhiale o vedi con altri occhi quello che usi.

Non sono un santone che ha in tasca la ricetta della felicità, sono un professionista che ti dice le cose come stanno (sempre nel campo dell’ottica!), perché le conosco, le ho toccate con mano e sperimentate sulla mia pelle: sono qui a riportarti quello che ho imparato.

Per smontare convinzioni basate su esperienze negative altrui.

Questo è uno degli aspetti che più mi elettrizza, è la mia sfida giornaliera, quella che mi dà più soddisfazione.

Perché è logico che ascolti e ti fidi dell’opinione altrui, soprattutto di conoscenti o parenti.
Ed è logico che una persona che ha avuto un problema ad esempio con gli occhiali, cerchi di persuaderti a non commettere i suoi stessi errori.

Bene, è qui che entro in gioco io!

Ad uno ad uno cerco di abbattere i mattoncini di pregiudizio in modo da interrompere la catena di diffidenza verso un certo tipo di prodotto.

E ci vado diretto perché conosco il prodotto che maneggio, con tutti i suoi vantaggi e i suoi limiti.
E sono qui per dirlo anche a te.
Per smontare convinzioni basate su esperienze negative altrui.

Questo è uno degli aspetti che più mi elettrizza, è la mia sfida giornaliera, quella che mi dà più soddisfazione. Perché è logico che ascolti e ti fidi dell’opinione altrui, soprattutto di conoscenti o parenti. Ed è logico che una persona che ha avuto un problema ad esempio con gli occhiali, cerchi di persuaderti a non commettere i suoi stessi errori. Bene, è qui che entro in gioco io! Ad uno ad uno cerco di abbattere i mattoncini di pregiudizio in modo da interrompere la catena di diffidenza verso un certo tipo di prodotto. E ci vado diretto perché conosco il prodotto che maneggio, con tutti i suoi vantaggi e i suoi limiti. E sono qui per dirlo anche a te.

Dove puoi trovarmi

Come puoi contattarmi

Via Petriccioli 24/30 | 19032 Lerici (SP)

Dove puoi trovarmi

Via Petriccioli 24/30 | 19032 Lerici (SP)

Come puoi contattarmi

Scroll Up

Il consiglio settimanale per la tua vista

Informativa

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.
Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.